.
Annunci online

uominiocaporali

Fiocco azzurro

diario 10/10/2010

Cari lettori di Uominiocaporali, già da qualche giorno è nato www.uominiocaporali.it

Il nuovo sito, già attivo e con nuovi contenuti,  prenderà, quando saremo riusciti a trasportarvi tutti i contenuti,

definitivamente il posto di questo con nuove rubriche e, soprattutto, nuove funzionalità ma con immutato tasso di corrosività. Sempre vostro.

Enrico Celestino





permalink | inviato da donquixote65 il 10/10/2010 alle 20:36 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

Passerotto, non andare via...

diario 19/9/2010

Premessa. Come forse saprete chi scrive è di fiere origini napoletane, quindi molto scaramantico. Perciò, pure a fronte delle interviste ultimamente rilasciate dal M° Tutino, il discorso che mi accingo a fare lo accompagno con gesti apotropaici che potete facilmente immaginare.


 

Ci mancherà il fare modesto, per nulla supponente, la coerenza di pensiero, la correttezza formale e sostanziale tanto nelle relazioni sindacali, quanto nelle scelte gestionali, l’immediata simpatia nelle relazioni personali che scaturisce dallo spontaneo mettersi sullo stesso piano dell’interlocutore, il rispetto sia delle norme contrattuali che della dignità professionale dei musicisti, il coraggio nel mettersi in gioco sempre in prima persona riconoscendo all’altro il diritto di critica.  

Ci mancheranno esattamente come ci sono mancate dal suo arrivo a Bologna. 

Niente di tutto ciò, infatti, abbiamo avuto il privilegio di notare, non già per giovarci meramente della sua compagnia ma nell’interesse del Teatro Comunale di Bologna.  

Ci permettiamo un ricordo personale.

Al primo incontro con le Prime Parti dell’Orchestra nel suo ufficio, esordì dicendo che la prima  cosa da fare per ridare lustro al Teatro Comunale ( probabilmente quello perso partecipando con successo ai maggiori festival europei ) sarebbe stata quella di riformare l’ufficio stampa e il marketing e lo sottolineò con un gesto inequivocabile: prendendo in mano un programma di sala come fosse una lisca di pesce da un cassonetto dei rifiuti.


Ricordiamo, giusto per rendere l’idea, quando, per scoraggiare l’adesione ad uno sciopero, decise in combutta con l’allora Sindaco Cofferati, di avvalersi dell’obsoleto e controverso articolo 1256 del Codice Civile, riguardante l’irricevibilità della prestazione e, non pago, ne diede preventivo, intimidatorio avviso ai dipendenti, ottenendo una condanna in primo e secondo grado, per lui e il suo sodale, per condotta antisindacale.


Oppure si potrebbe rievocare la genesi ( ed il prosieguo ) della famigerata Scuola dell’Opera,  operante (!) già un anno e mezzo prima di nascere con regolare statuto ( lo provano le  citazioni sulle locandine del Teatro Comunale ), che pur essendo associazione privata, utilizzava  ‘uomini e mezzi’ del Comunale e ha ottenuto perfino finanziamenti dedicati ( 450.000 Euro ) dalla Cassa di Risparmio di Bologna che, contemporaneamente li ha negati  al Comunale a causa della conflittualità tra i dipendenti e lo stesso Tutino ( Presidente della Scuola dell’Opera ). Che fosse, il nostro, in conflitto di interessi? Chi lo sa.


Tutto questo, sommato all’imponente deficit finanziario in parte ascrivibile alla sua inadeguatezza già solo formale ( non ci risultano specifiche formazioni né esperienze di Tutino in campo gestionale ) passa in secondo piano, a nostro avviso, a confronto del sistematico, scientifico, cinico sabotaggio dall’interno del prestigio artistico del Comunale di Bologna, ottenuto attraverso la promozione indiscriminata dei suoi ‘Scolari dell’Opera’ in luogo, non già di grandi nomi della Lirica, ma nemmeno di cantanti e direttori professionisti e quindi avvilendo quotidianamente il lavoro  di un’orchestra e di un coro che meriterebbero quanto meno di continuare ad esibirsi in contesti di  alto livello, come avveniva prima della malaugurata ‘gestione Tutino’.     


In più di vent’anni di Comunale, ad ogni cambio di Sovrintendente, abbiamo quasi sempre dovuto, inaspettatamente, rimpiangere il ‘puzzone’ di turno.

Groucho Marx disse: “ Non dimentico mai una faccia ma nel suo caso farò un’eccezione!”

Ecco, nel caso di Tutino, faremo un’eccezione.


                                           Prof. Enrico Celestino




permalink | inviato da donquixote65 il 19/9/2010 alle 20:16 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

Visite a domicilio

diario 17/7/2009

Per chi non l’avesse presente, “ShinyStat” è un servizio di statistiche che permette di sapere quantità, qualità, provenienza delle visite ricevute da un vostro sito. Sul mio blog ne ho una versione “free” che non mi dice proprio tutto. La provenienza ad esempio è generalmente sintetizzata col nome del gestore: Fastweb piuttosto che Telecom o Iunet.

Sul report del 15 luglio alle ore 14.11 trovo scritto “Presidenza del Consiglio dei Ministri”.

Non voglio farmi prendere da paranoia e tento di fare delle ipotesi:

Prima. Negli uffici antistanti la “camera degli orrori” (ci siamo capiti!) lavora in incognito una “talpa” vetero-comunista che si tiene in contatto con la realtà ( vedendo passare quotidianamente, in ossequiosa visita al Capo, soggetti come Minzolini, Vespa e Mimun, come dargli torto!) leggendo qua e là nella rete.

Seconda. Il mio blog è stato inserito in una lista nera perchè mi sono permesso di avvicinare una foto di Reo Silvio ad una di De Niro nelle vesti di Al Capone ; di definire il suo Governicchio “banda di falsari, mafiosi e trasformisti ( ho peccato per difetto,); di apostrofare la sua coalizione di “cialtroni e manutengoli” ( lungimirante: era il 25 luglio 2008! ).

Terza. E’ il Premier in persona che mi legge.

Magari domani mi trovo l’auto bruciata. 

O una testa di cavallo nel letto. ( Con la gente che frequenta...)

                                                  Dalla clandestinità: Enrico Celestino             





permalink | inviato da donquixote65 il 17/7/2009 alle 1:6 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (3) | Versione per la stampa

Nuova rubrica

diario 14/6/2009

Questo blog ( e con esso il suo autore) è onorato di ospitare, da oggi sulle sue pagine, una penna originale e acuta per dare, con una nuova rubrica dal titolo “Ho pagato il biglietto.”, maggiore respiro e pluralità di punti di vista. Da un anno e mezzo Lulù è la mia compagna di vita ma da ancor più tempo la apprezzo come scrittrice.               

                                            Enrico Celestino




permalink | inviato da donquixote65 il 14/6/2009 alle 20:57 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

Aggiornamento

diario 11/6/2009

Per completezza dell’informazione, a proposito del numero precedente, registriamo la sostanziale dissociazione di Francesco Sgroi, delegato Cisl, dalla linea della corrispondente Segreteria. 

Onore al merito. 

Certo, e questa è una personalissima considerazione, non penso che la rappresentanza di una sigla sindacale in particolare risponda a una prescrizione medica. Che i sindacati confederali siano, al Teatro Comunale, per così dire blindati dalle segreterie, non è un segreto e non lo è da ieri.

                                                                 Enrico Celestino  




permalink | inviato da donquixote65 il 11/6/2009 alle 8:5 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

Nuove frontiere sindacali

diario 25/2/2009

Il governo vuole lo 'sciopero virtuale'
Lo introdurrà nei trasporti pubblici

ROMA - Sciopero "virtuale" (si proclama, ma si lavora ugualmente) per le categorie cosiddette "essenziali", possibilità di proclamare l'astensione dal lavoro nei trasporti pubblici solo per i sindacati che hanno oltre il 50% della rappresentatività nel settore.

Allo studio nuove norme sulle astensioni dal lavoro:

1- Sciopero interdisciplinare- Il lavoratore potrà astenersi dalla sua occupazione ( poniamo di addetto alle presse ) ma dovrà coprire altri posti vacanti ( per esempio, cardiochirurgo ) l’opzione è, ovviamente, reversibile;

2- Sciopero differito- Lo sciopero verrà proclamato per un giorno lavorativo, il lavoratore potrà astenersi nel successivo giorno festivo.

3- Sciopero ombra- Il lavoratore avrà la facoltà di scioperare durante gli intervalli, le pause mensa e, secondo disponibilità, nelle ore notturne.

4- Sciopero liberty- Le ore di sciopero saranno utilizzate dai dipendenti per dipingere motivi floreali sulle facciate delle ville dei Datori di Lavoro. 


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. Sindacato lavoro sciopero astensione

permalink | inviato da donquixote65 il 25/2/2009 alle 22:29 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

Galliani vuol dire fiducia

diario 30/1/2009

Galaxy: "Beckham torna negli Usa
è felice con noi, non c'è storia"

Categorico il presidente del club americano, Leiweke: l'inglese il 9 marzo, sarà negli Usa
"Abbiamo un accordo, c'è una stretta di mano. A Milano dimostra quello che vale"


“Stretta di mano” ?? Ma non sanno di avere a che fare con Berlusconi? Eppure negli States non c’è il TG1




permalink | inviato da donquixote65 il 30/1/2009 alle 8:49 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

Notizie

diario 13/1/2009

Ansia Bologna 13.01.2009

Grazie a una fuga di notizie siamo giunti a conoscenza, in assoluta anteprima, dei nuovi slogans elettorali della PdL ( Pletora di Ladri ):


L’Italia: un posto sicuro...dove commettere reati!


Più sicurezza,

Più lavoro,

Più solidarietà....

Mai più





permalink | inviato da donquixote65 il 13/1/2009 alle 9:26 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

Fenomeni paranormali

diario 1/1/2009

Pochi giorni fa mi sono imbattuto, su Libero.it, nella polemica innescata da Uto Ughi sul concerto al Senato di Giovanni Allevi.

Non ho potuto che testimoniare l’identità di vedute col 

M° Ughi, specialmente su un punto fondamentale che, mi sembra, non sia stato recepito dai molti che, fermandosi ai giudizi e alle polemiche, al “mi piace/non mi piace", hanno preferito guardare il dito anzichè la luna.

Sicuramente le “operazioni” di Allevi sono più furbe che oneste ma in fondo non gliele si può impedire.

Tanti compositori di jingles pubblicitari dovranno pur mangiare!

Quello che lascia un retrogusto amaro, invece, è che l’impoverimento culturale, non esclusivo, forse, ma soprattutto italiano, dia la possibilità agli spin-doctors discografici e agli pseudo-critici di creare un “fenomeno” privo di baraccone ma corredato di fama, credito ed Euri.

E’, insomma, il collaudato meccanismo del far passare qualcosa per qualcos’altro, il “quid pro quo”, l’illusionismo delle parole, innanzitutto, che, suadente, disorienta e fuorvia la mente e confonde il  furbo col genio; il compositore con l’assemblatore di loops; il latitante con  l’esule; la democrazia con la dittatura.

          

                                                        Enrico Celestino 


  

Onda verde...

diario 17/11/2008

(ansa.it) CITTA' DEL VATICANO - Contro gli "incidenti stradali" il Papa "implora ognuno", "guidatori, passeggeri e pedoni", con un appello che fa proprie le parole di san Paolo che la liturgia cattolica adopera oggi: "State sobri e allerta". Sulle strade, ha chiesto, ci si conformi a uno spirito di "responsabilità, considerazione e rispetto per gli altri". Benedetto XVI lo ha detto nei saluti in inglese al termine dell'Angelus recitato dalla finestra del suo studio su piazza San Pietro. "In questa terza domenica di novembre - ha affermato - ricordiamo specialmente quanti sono morti in seguito a un incidente stradale". "Prego per il loro riposo eterno e per la consolazione delle famiglie - ha detto - che soffrono per la loro perdita". "Cari fratelli e sorelle - ha proseguito - imploro ognuno, guidatori, passeggeri e pedoni a prendere attentamente sul serio le parole di san Paolo nella liturgia della Parola di oggi: 'state sobri e allerta''. "Il nostro comportamento sulle strade - ha concluso - deve essere caratterizzato da responsabilità, considerazione e rispetto per gli altri. E possa la vergine Maria condurci con sicurezza lungo strade e autostrade del mondo".

Nei prossimi giorni il “Santo Padre” parteciperà a Le previsioni del tempo ( ...neppia in Fal Patana... ), Tutto il calcio, minuto per minuto ( ...appena zopra trafersa il tiro ti Tel Piero... ) e La prova del cuoco ( ...incretienti per Pollo alla Tiafola...).





permalink | inviato da donquixote65 il 17/11/2008 alle 14:23 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa