Blog: http://uominiocaporali.ilcannocchiale.it

Onda verde...

(ansa.it) CITTA' DEL VATICANO - Contro gli "incidenti stradali" il Papa "implora ognuno", "guidatori, passeggeri e pedoni", con un appello che fa proprie le parole di san Paolo che la liturgia cattolica adopera oggi: "State sobri e allerta". Sulle strade, ha chiesto, ci si conformi a uno spirito di "responsabilità, considerazione e rispetto per gli altri". Benedetto XVI lo ha detto nei saluti in inglese al termine dell'Angelus recitato dalla finestra del suo studio su piazza San Pietro. "In questa terza domenica di novembre - ha affermato - ricordiamo specialmente quanti sono morti in seguito a un incidente stradale". "Prego per il loro riposo eterno e per la consolazione delle famiglie - ha detto - che soffrono per la loro perdita". "Cari fratelli e sorelle - ha proseguito - imploro ognuno, guidatori, passeggeri e pedoni a prendere attentamente sul serio le parole di san Paolo nella liturgia della Parola di oggi: 'state sobri e allerta''. "Il nostro comportamento sulle strade - ha concluso - deve essere caratterizzato da responsabilità, considerazione e rispetto per gli altri. E possa la vergine Maria condurci con sicurezza lungo strade e autostrade del mondo".


Nei prossimi giorni il “Santo Padre” parteciperà a Le previsioni del tempo ( ...neppia in Fal Patana... ), Tutto il calcio, minuto per minuto ( ...appena zopra trafersa il tiro ti Tel Piero... ) e La prova del cuoco ( ...incretienti per Pollo alla Tiafola...).


Pubblicato il 17/11/2008 alle 14.23 nella rubrica diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web